fbpx

Pulizia dentale: come usare il filo interdentale e lo scovolino per denti

come usare il filo interdentale
01 Lug 2020

Pulizia dentale: come usare il filo interdentale e lo scovolino per denti

Una pulizia dentale a domicilio frequente e accurata aiuta prevenire la placca dentale. Spesso le gengive sanguinanti sono una reazione che scoraggia i pazienti nel proseguire una pulizia approfondita, ma non sono un sintomo allarmante. L’odontoiatra e l’igienista insegnano come usare il filo interdentale e lo scovolino per denti adattando le indicazioni per ogni paziente.

Spesso la paura e l’ansia di vedere le gengive sanguinanti e di sentire dolore porta ad un allontanamento da quello che sono le istruzioni per una corretta pulizia dentale .

A causa di questi timori non ci prendiamo cura della salute della nostra bocca e trascuriamo tutte le indicazioni su come usare il filo interdentale e lo scovolino per denti.

Questo atteggiamento va a discapito della nostra igiene orale e della salute delle nostre gengive e favorisce un aumento della placca dentale.

come usare il filo interdentaleCome si effettua una corretta pulizia dentale?

Per avere una bocca sana e pulita è necessario utilizzare lo spazzolino (elettrico o manuale) combinato a strumenti che detergono gli spazi tra i denti:

  • lo scovolino dentale ;
  • il filo interdentale.

Infatti, lo spazzolino da solo non riesce a rimuovere la placca dentale e il biofilm negli spazi interprossimali. Per questo motivo è di fondamentale importanza sapere come usare il filo interdentale e lo scovolino per denti. Questi ausili saranno un prezioso aiuto per la pulizia dei denti, soprattutto nei pazienti con malattia parodontale.

Che cos’è lo scovolino per denti e come utilizzarlo.

Lo scovolino per denti o spazzolino interprossimale è costituito da un corpo metallico attorno al quale sono fissate delle setole che vanno a formare o un cono o un cilindro.

Questo ausilio ci permette di andare a effettuare la pulizia dei denti negli spazi tra i denti stessi, dove si è creato uno spazio.

Sarà l’igienista, durante la seduta di igiene dentale, a dare indicazioni e a fornire la giusta misura per ciascuno spazio.

Come usare il filo interdentale e quale scegliere.

Il filo interdentale si può trovare in commercio sotto due forme:

• Multifilamenti di nylon, in forma circolare o piatta;
• Polietrafluoroetilene espanso (PTFE)meno tagliente per i tessuti gengivali, più confortevole nei movimenti.

Come usare il filo interdentale
A differenza dello scovolino per denti, il filo interdentale, per rimuovere bene la placca dentale e non causare gengive sanguinanti dovrebbe essere utilizzato in un modo specifico.

  1. Prendere un po’ di filo e avvolgerlo intorno alle dita medie e con l’indice andare a prendere in piccola porzione, la distanza tra le due dita non deve superare 1-1,5 cm.
  2. Introdurre il filo delicatamente oltrepassando il punto di contatto.
  3. Avvolgere il dente fino ad arrivare alla gengiva e formare una “c”.
  4. Muovere con entrambe le dita in su e in giù,facendo attenzione a non tagliare la gengiva.

come usare il filo interdentaleQuale scegliere fra i due?

L’ideale e sarebbe utilizzare entrambi. Infatti lo scovolino per denti deterge la porzione fra dente e dente dove c’è spazio, invece, il filo interdentale aiuta a mantenere pulito dove lo spazio non c’è.

Senza ombra di dubbio lo scovolino risulta essere l’ausilio più semplice da utilizzare.

Quindi, una visita dall’igienista è fondamentale, non solo per rimuovere periodicamente la placca dentale più persistente, ma anche per imparare come usare il filo interdentale e lo scovolino per denti.
Le gengive sanguinanti durante la pulizia dei denti non sono sintomo di un problema e quindi non devono farci desistere da una pulizia accurata.

Prenotando online sul nostro sito web la prima visita e l’ortopanoramica sono gratuite.

Carlotta Seghetti, igienista

Lascia una commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: