Diabete e igiene orale: che relazione c’è tra le due cose?
diabete e igiene orale

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Il Joslin Diabetes Center è la più grande organizzazione mondiale di ricerca nell’ambito del diabete. Gli studiosi che ne fanno parte, nel corso di un meeting organizzato lo scorso anno a Barcellona, hanno presentato alcuni studi che mostrano, ancora una volta, la correlazione tra diabete e parodontiti. Ma in che modo diabete e igiene orale sono collegati?

La parodontite è stata definita “la sesta complicanza del diabete”. I pazienti affetti da questa patologia possono infatti riscontrare, più facilmente, gengiviti o parodontiti e, viceversa, analizzando la bocca di un paziente si può “scoprire” il manifestarsi della malattia.

Dentisti e igienisti possono infatti allertare i pazienti sulla possibile incidenza del diabete intercettando alcuni segnali clinici. Una cura definitiva per il diabete tarda ad arrivare ma, considerando la massiccia diffusione di questa patologia (solo in Italia i diabetici sono 5 milioni, il 30% in più rispetto a trent’anni fa), può essere utile affidarsi alla prevenzione.

Le buone prassi da seguire hanno un “doppio effetto”, permettono infatti di abbassare la probabilità di contrarre il diabete (contribuendo a mantenere sotto controllo i livelli di glicemia) e aiutano a scongiurare l’avanzare di patologie del cavo orale come le parodontiti.

Ecco i consigli da seguire.
1- Mantenere sotto controllo il peso corporeo
2- Dedicare almeno mezz’ora al giorno all’attività fisica
3- Curare sempre l’igiene orale, fin da piccoli
4- Mettere alla base della propria alimentazione la frutta e la verdura, alimenti ricchi di antiossidanti
Preferire ortaggi e frutti di colore arancione, ricchi di vitamina C
5- Eseguire periodicamente degli screening: dalle analisi del sangue alle visite dal dentista.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia una commento