Black stain: come risolvere il problema delle linee nere sui denti

linee nere sui denti

Le Black Stain sono delle macchie dentali che si presentano come linee nere sui denti continue o tratteggiate, sulla superficie o sul contorno gengivale. Sono tipiche dell’età pre-puberale e, a prima vista, vengono scambiate per carie o per macchie sui denti causate dal fumo.

Le Black Stain non sono asportabili con le classiche procedure di igiene domiciliare, ma solamente attraverso igiene professionale.

Quali sono le cause e come si formano le Black Stain?

Le principali cause che portano alla formazione di queste linee nere sui denti sono:

  • la presenza nel cavo orale di un’elevata quantità di batteri cromogeni (oltre agli batteri che vivono nella bocca). Questi batteri, infatti, producono una sostanza a base di zolfo che si lega con il ferro e produce un composto che pigmenta i denti, specialmente nelle zone più nascoste e ruvide;
  • un eccesso di ferro nella saliva, che può essere causato dalsanguinamento gengivale o, più generalmente, da un’alterazione metabolica della sintesi del ferro;
  • una dieta alimentare squilibrata, in cui abbondano le proteine che possono legare con il ferro.

È importante ricordare che una dieta equilibrata è fondamentale, visto che la correlazione tra alimentazione e patologie di natura più o meno odontoiatrica, è alta.

Inoltre, il regolare consumo di alimenti ricchi di ferro e di integratori vitaminici contenenti ioni ferrici, durante la gravidanza o la prima infanzia, favorisce la riproduzione del microbiota cromogeno.

Anche se le Black Stain sono macchie dentali diffuse in un gran numero di bambini e adolescenti, sono da considerarsi solo un problema antiestetico.

Anzi, spesso, chi presenta le macchie sui denti è meno soggetto a carie. Infatti, i batteri responsabili delle linee nere sui denti, i cromogeni, hanno la meglio sui batteri che causano le carie.
Ciononostante, bisogna sottolineare che in quasi tutti i casi questa patologia tende a regredire, fino alla totale scomparsa con l’avvento della pubertà.

Lattoferina: un aiuto contro le Black Stain

Recenti studi hanno dimostrato l’efficacia della lattoferrina nel trattamento delle macchie sui denti.
Tali studi sono basati sull’assunto secondo cui la lattoferrina, sottraendo ferro libero all’ambiente, inibisce lo sviluppo dei batteri e la produzione di solfuri d’idrogeno, evitando così la formazione di solfuri ferrici.

L’importanza dell’igiene domiciliare

Appena compaiono le macchie dentali bisogna subito rivolgersi al proprio igienista dentale che, grazie a una seduta di igiene orale professionale, potrà rimuovere questi inestetismi, ripristinando le normali condizioni dei denti.

Sarà sufficiente una comune procedura di igiene professionale mediante ultrasuoni, air flow, paste lucidanti e gommini per rimuovere le linee nere sui denti assieme ai depositi di placca e tartaro.

linee nere sui denti

Dopo la pulizia professionale, è fondamentale osservare una corretta igiene orale domiciliare per poter godere dei benefici più a lungo.
L’igiene orale domiciliare è molto importante, a partire dallo spazzolamento. Le normali procedure di igiene, infatti, aiutano a mantenere puliti i denti ed eventualmente a individuare subito la presenza di qualche infezione.
Un ulteriore consiglio è quello di non riporre gli spazzolini da denti a contatto tra loro e bagnati: l’umidità, infatti, favorisce la moltiplicazione di batteri e funghi.

Rivolgendoti al tuo igienista di fiducia e cambiando le tue abitudini, sarai in grado di sconfiggere efficacemente l’ antiestetica patologia delle linee nere sui denti.

Prenotando online dal nostro sito web la prima visita e l’ortopanoramica sono gratuite.

Dott. Emanuele Bonanno, Igienista Dentale